RETRIBUZIONI CONVENZIONALI ESTERO ANNO 2017
consulente del lavoro padova, studiocdl, cdl associati, commercialista padova, unico padova
16621
post-template-default,single,single-post,postid-16621,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.6.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
 

RETRIBUZIONI CONVENZIONALI ESTERO ANNO 2017

30 Mar RETRIBUZIONI CONVENZIONALI ESTERO ANNO 2017

world-1264062_1920Si comunica che l’Inps, con circolare n. 28 del 7 febbraio 2017, ha fornito le istruzioni operative per l’applicazione delle retribuzioni convenzionali valide per l’anno 2017 per i lavoratori italiani all’estero in Paesi non legati all’Italia da convenzioni in materia di sicurezza sociale.

Le predette retribuzioni convenzionali sono state stabilite per l’anno 2017 dal D.M. 22 dicembre 2016, pubblicato in G.U. n. 15 del 19 gennaio 2017, e sono valide per tutte le prestazioni di lavoro effettuate da lavoratori italiani in Paese diversi dai seguenti: Austria, Belgio, Danimarca, Finlandia (comprese le isole Aland), Francia e Dipartimenti d’oltremare (Guyana francese, Isola di Martinica e isola di Guadalupa, ricomprese nell’arcipelago delle Piccole Antille, Isole di Reunion, Isole di Saint Martin e di Saint Barthèlemi, facenti parte del Dipartimento della Guadalupa), Germania, Regno Unito (Gran Bretagna e Irlanda del Nord compresa Gibilterra), Grecia, Irlanda, Spagna, Lussemburgo, Olanda, Portogallo (comprese le isole Azzorre e di Madera), Spagna (comprese le isole Canaria, Ceuta e Melilla), Svezia, Repubblica Ceca, Repubblica di Cipro, Estonia, Lettonia, Lituania, Malta, Polonia, Slovenia, Slovacchia, Ungheria, Romania e Bulgaria e Croazia, Svizzera e i Paesi aderenti all’Accordo SEE – Liechtenstein, Norvegia, Islanda – ai quali si applica la normativa comunitaria.

Le aziende che per il mese di gennaio 2017 hanno operato in difformità dalle istruzioni della predetta circolare potranno regolarizzare tali periodi ai sensi della deliberazione n. 5 del Consiglio di amministrazione dell’Istituto del 26 marzo 1993, approvata con D.M. 7 ottobre 1993 (si veda circolare n. 292/1993) senza aggravio di oneri aggiuntivi.

La regolarizzazione dovrà essere effettuata entro il giorno 16 del terzo mese successivo a quello di emanazione della circolare indicata (16 maggio 2017).

Ai fini della compilazione della denuncia UniEmens le aziende dovranno:

 calcolare le differenze tra le retribuzioni imponibili in vigore al 1° gennaio 2017 e quelle assoggettate a contribuzione per lo stesso mese;

 esporre le differenze in aumento delle retribuzioni imponibili individuali del mese in cui è effettuata la regolarizzazione, da riportare nell’elemento <Imponibile> di <Dati Retributivi> di <Denuncia Individuale>, calcolando i contributi dovuti sui totali ottenuti.

Lo studio rimane a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.
Distinti saluti.

Studio C.D.L. associati di Sartor Alberto e Trivellato Patrizia