Nuovo adempimento: Esterometro - Studio C.D.L. Associati
consulente del lavoro padova, studiocdl, cdl associati, commercialista padova, unico padova
17040
post-template-default,single,single-post,postid-17040,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.6.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
 

Nuovo adempimento: Esterometro

20 Mag Nuovo adempimento: Esterometro

 

Gentile cliente,

a partire da 1 Gennaio 2019, ai fini di monitorare le operazioni estere, è stato introdotto l’obbligo di trasmissione all’Agenzia delle Entrate dei dati relativi alle alle cessioni di beni / prestazioni di servizi rese / ricevute verso / da soggetti non stabili in Italia (c.d. “spesometro estero” o “esterometro”).

L’esterometro consiste in un documento per la comunicazione dei dati delle operazioni transfrontaliere, cioè fatture attive e passive verso o provenienti dall’estero.

L’esterometro è stato introdotto dall’1 gennaio 2019 con l’entrata in vigore dell’obbligo di fatturazione elettronica ed è stato creato per permettere all’Agenzia delle Entrate di controllare tutte le operazioni che non passano per il SdI. Riguarda tutte le fatture ricevute da fornitore estero ed emesse a cliente estero (sia UE che extraUe) con esclusione delle fatture emesse in modalità elettronica e le bollette doganali. Non sono tenuti all’adempimento i contribuenti in regime forfettario, in regime di vantaggio (minimi) e le associazioni sportive L.398/91.

L’esterometro va compilato mensilmente e va consegnato entro l’ultimo giorno del mese successivo alla data di ricevimento del documento in questione.

E’ pertanto necessario che le fatture da fornitori esteri o fatte a clienti esteri ci vengano trasmesse tempestivamente ogni mese al fine di poter adempiere all’obbligo di trasmissione telematica dell’Esterometro mensile.

Lo studio rimane a disposizione per ulteriori chiarimenti

Studio C.D.L. associati di Sartor Alberto e Trivellato Patrizia

Download PDF