SPESE DI PARCHEGGIO DEL LAVORATORE IN TRASFERTA
consulente del lavoro padova, studiocdl, cdl associati, commercialista padova, unico padova
17007
post-template-default,single,single-post,postid-17007,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.6.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
 

SPESE DI PARCHEGGIO DEL LAVORATORE IN TRASFERTA

02 Apr SPESE DI PARCHEGGIO DEL LAVORATORE IN TRASFERTA

 

Si comunica che l’Agenzia delle entrate, con risposta a richiesta di consulenza giuridica n. 5/2019, ha precisato che le spese di parcheggio rimborsate ai dipendenti in trasferta sono da considerare imponibili fiscalmente.

L’Agenzia delle entrate ritiene che le spese di parcheggio, non rientrando nella categoria delle spese di viaggio, trasporto, vitto e alloggio:

 sono da considerare assoggettabili interamente a tassazione laddove il datore di lavoro abbia adottato i sistemi del rimborso forfettario e misto;

 sono considerabili tra le “altre spese” (ulteriori rispetto a quelle di viaggio, trasporto, vitto e alloggio) escluse dalla formazione del reddito di lavoro dipendente fino all’importo massimo di 15,49 euro giornalieri (25,82 euro per le trasferte all’estero) nei casi di rimborso analitico.

Lo studio rimane a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.
Distinti saluti.

Download PDF