CONTRIBUZIONE ENASARCO 2017 - Studio C.D.L. Associati
consulente del lavoro padova, studiocdl, cdl associati, commercialista padova, unico padova
16600
post-template-default,single,single-post,postid-16600,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.6.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
 

CONTRIBUZIONE ENASARCO 2017

23 Mar CONTRIBUZIONE ENASARCO 2017

enasarcoLa Fondazione Enasarco ha provveduto a comunicare le modifiche alla contribuzione dovuta, da aziende committenti e agenti di commercio, per l’anno 2017.
Con quest’anno, infatti, sarà applicabile un’aliquota contributiva al Fondo previdenza pari al 15,55%, ossia il 7,775% ciascuno per committente e agente. Si ricorda che, nel 2016, detta aliquota era pari al 15,10%.
Sono stati inoltre comunicati gli importi massimali provvigionali annui, che sono rimasti invariati rispetto al 2016, previsti per il calcolo del suddetto contributo:
 pari a 25.000 euro (cui corrisponde un contributo massimo di 3.887,50 euro) per agenti plurimandatari;
 pari a 37.500 euro (cui corrisponde un contributo massimo di 5.831,25 euro) per agenti monomandatari.
Tali massimali, che avrebbero dovuto essere aggiornati in base al tasso di variazione annua Istat, sono rimasti invece inalterati, rispetto all’anno 2016, non essendosi registrato alcun incremento del citato tasso.
Sono stati mantenuti inalterati anche i minimali contributivi dovuti:
 pari a 418 euro per agenti plurimandatari;
 pari a 836 euro per agenti monomandatari
Si ricorda inoltre che, nel caso l’agente di commercio operi sotto forma di società di capitali (società a responsabilità limitata o società per azioni), il contributo andrà versato su tutte le somme corrisposte per provvigioni, dunque senza alcun limite massimale, con un’aliquota contributiva che, anche per il 2017, dovrebbe variare in funzione dei seguenti scaglioni:

Fino ad € 13.000.000 – aliquota 4% (di cui 1% a carico agente)

Da € 13.000.001 a € 20.000.000 – aliquota 2% (di cui 0,50% a carico agente)

Da € 20.000.001 a € 26.000.000 – aliquota 1% (di cui 0,25% a carico agente)

Oltre 26.000.000 – aliquota 0,50% (di cui 0,20% a carico agente)

Tutte le novità saranno valide per le provvigioni maturate dal 1° gennaio 2017 e dovranno essere applicate, quale ritenuta per parte carico agente, alla relativa fatturazione. Il committente le utilizzerà, infatti, nella liquidazione del primo trimestre 2017, da effettuarsi entro il prossimo 20 maggio.

Lo studio rimane a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.
Distinti saluti.

Studio C.D.L. associati di Sartor Alberto e Trivellato Patrizia

Download PDF