ISTRUZIONI AUTOLIQUIDAZIONE 2016/2017 - Studio C.D.L. Associati
consulente del lavoro padova, studiocdl, cdl associati, commercialista padova, unico padova
16417
post-template-default,single,single-post,postid-16417,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,qode-theme-ver-7.6.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.5.5,vc_responsive
 

ISTRUZIONI AUTOLIQUIDAZIONE 2016/2017

30 Gen ISTRUZIONI AUTOLIQUIDAZIONE 2016/2017

INAIL-678x350Con la nota n. 575/2017, l’Inail ha fornito le istruzioni relative all’autoliquidazione annuale dei premi 2016/2017 di seguito riassunte.

Scadenze e servizi
Fermo restando il termine del 16 febbraio 2017 per il versamento del premio di autoliquidazione in unica soluzione o della prima rata, il termine per la presentazione delle dichiarazioni delle retribuzioni è il 28 febbraio 2017.

I datori di lavoro titolari di PAT (posizioni assicurative territoriali) devono presentare le dichiarazioni delle retribuzioni esclusivamente con i servizi telematici ALPI online e Invio telematico Dichiarazione Salari. Il numero di riferimento da indicare nel modello F24 è 902017.

I datori di lavoro del settore marittimo titolari di PAN (posizioni assicurative navigazione) devono trasmettere le dichiarazioni delle retribuzioni esclusivamente con il nuovo servizio online “Invio retribuzioni e calcolo del premio”. Il servizio calcola il premio dovuto e indica il numero di riferimento (di sei cifre) da riportare nel modello F24. Tramite il suddetto servizio è possibile chiedere anche il certificato di assicurazione dell’equipaggio.

Il premio di autoliquidazione può essere pagato in 4 rate trimestrali, ognuna pari al 25% del premio annuale, dandone comunicazione direttamente con i servizi telematici previsti per la presentazione delle dichiarazioni delle retribuzioni: sulle rate successive alla prima sono dovuti gli interessi, allo 0,55%:

Rate Data scadenza Data utile per pagamento Coefficienti
1 16/02/2017 16/02/2017 0
2 16/05/2017 16/05/2017 0,0013411
3 16/08/2017 21/08/2017 0,0027274
4 16/11/2017 16/11/2017 0,0041137

Per i datori di lavoro titolari di PAT, che avendo iniziato l’attività a fine 2016 devono effettuare l’autoliquidazione entro il 16 giugno 2017, versando la I e la II rata entro tale data senza interessi, i coefficienti da applicare alla III e IV rata sono i seguenti:

Rate Data scadenza Data utile per pagamento Coefficienti
1 e 2 16/06/2017 16/06/2017 0
3 16/08/2017 21/08/2017 0,00091918
4 16/11/2017 16/11/2017 0,00230548

I datori di lavoro che presumono di erogare nell’anno 2017 un importo di retribuzioni inferiore a quello corrisposto nel 2016 devono inviare all’Inail, entro il 16 febbraio 2017, la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte con il servizio “Riduzione Presunto”, indicando le minori retribuzioni che prevedono di corrispondere nel 2017: tale importo costituisce la base per il calcolo del premio anticipato dovuto per il 2017 in sostituzione dell’importo delle retribuzioni erogate nel 2016, salvo i controlli che l’Istituto intenda disporre in merito all’effettiva sussistenza delle motivazioni addotte, al fine di evitare il pagamento di premi inferiori al dovuto.
Gli armatori devono effettuare la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte con l’analogo servizio “Riduzione presunto” per le PAN/certificati per cui ne ricorrono i presupposti.
Per i datori di lavoro titolari di PAT sono disponibili nel “fascicolo aziende” le comunicazioni delle basi di calcolo per l’autoliquidazione 902017, che includono il prospetto dei dati e le relative spiegazioni.
Sono inoltre disponibili per le PAT i servizi “visualizza basi di calcolo” e “richiesta basi di calcolo” e per le PAN il servizio “visualizzazione elementi calcolo”.

Addizionale fondo vittime amianto
Le misure percentuali per la determinazione dell’addizionale sono le seguenti:
 1,33% per le imprese inquadrate nelle gestioni tariffarie Artigianato, Industria, Terziario e altre Attività, titolari di PAT;
 0,02% per le imprese di armamento, titolari di PAN.

Le predette misure si applicano sia al premio di regolazione 2016 sia al premio di rata 2017.
Per le PAT, l’obbligo di versare l’addizionale è evidenziato nelle basi di calcolo del premio nell’apposito campo “Addizionale amianto L. 244/2007” con il valore “SI”.

L’addizionale si applica ai premi ordinari dovuti sulle retribuzioni afferenti le seguenti voci di tariffa:

Settore di inquadramento Voce di tariffa
Artigianato 3630, 4100, 6111, 6112, 6113, 6212, 6311, 6411, 6421, 6422, 6581, 7271, 7272, 9200
Industria 3620, 4110, 6111, 6112, 6114, 6212, 6311, 6413, 6421, 6422, 6581, 7271, 7272, 7273, 9220
Terziario 3620, 4100, 6100, 6211, 6310, 6410, 6420, 6581, 7200, 9220
Altre attività 3620, 4100, 6100, 7100

Per le PAN, l’obbligo di versare l’addizionale è evidenziato nel servizio “Visualizzazione elementi calcolo” nell’apposito campo “Addizionale amianto L. 244/2007”. L’addizionale Fondo per le vittime dell’amianto si somma all’aliquota base stabilita per il premio assicurativo ordinario delle navi battenti bandiera italiana nelle categorie 11, 20, 21, 30 e 31, come di seguito riportato:

Codice Categorie assicurative Aliquota %
11 Concessionari di bordo 5,80 + 0,02
20 Trasporto passeggeri 5,80 + 0,02
21 Trasporto passeggeri RFI 5,65 + 0,02
30 Trasporto merci nazionale 6,92 + 0,02
30 Trasporto merci internazionale 11,52 +0,02
31 Trasporto merci RFI 6,77 + 0,02

Riduzioni del premio
Si riepilogano le riduzioni contributive che si applicano all’autoliquidazione 2016/2017:

Riduzione L. 147/2013 (PAT e PAN) Premio di regolazione 2016 16,61%, premio di rata 2017 16,48%.
Riduzione per il settore edile (PAT) Per il 2016 la riduzione contributiva è dell’11,50%, da applicarsi alla regolazione 2016.
Riduzione per la piccola pesca costiera e nelle acque interne e lagunari (PAT) 50,30% per la regolazione 2016 e 48,70% per la rata 2017.
Sgravi per pesca oltre gli stretti, pesca mediterranea e pesca costiera (PAN) Aliquote al netto degli sgravi settore pesca
Tipologia pesca Regolazione 2016 Rata 2017
Oltre gli stretti 0 0
Mediterranea 2,19% 2,19
Costiera 2,92% 3,02
Sgravio per il Registro Internazionale (PAN) Sgravio totale
Incentivi per il sostegno della maternità e paternità e per la sostituzione di lavoratori in congedo (PAT) 50% dei premi dovuti sia in regolazione 2016 che in rata 2017.
Riduzione per le imprese artigiane (PAT) 7,61% in regolazione 2016. Nelle basi di calcolo del premio la sussistenza dei requisiti per la fruizione della riduzione è evidenziata nella sezione “Regolazione anno 2016 Agevolazioni” con il codice 127.
Riduzione per Campione d’Italia (PAT) 50% del premio, sia per la regolazione 2016 sia per la rata 2017. La riduzione è indicata nelle basi di calcolo del premio con il codice 003.
Riduzione per le cooperative agricole e i loro consorzi operanti in zone montane e svantaggiate (PAT) 75% (cooperative operanti in zone montane) e 68% (cooperative operanti in zone svantaggiate) sia in regolazione 2016, sia in rata 2017. Le riduzioni sono indicate nelle basi di calcolo del premio con i codici 005 e 025.
Riduzione per le cooperative agricole e i loro consorzi in proporzione al prodotto proveniente da zone montane o svantaggiate conferito dai soci (PAT) 75% o 68% in proporzione al prodotto conferito dai soci coltivato o allevato in zone montane o svantaggiate. La riduzione si applica sia alla regolazione 2016, che alla rata 2017.
Riduzione per assunzioni L. 407/1990, articolo 8, comma 9 (per assunzioni effettuate entro il 31.12.2014 – PAT) I benefici sono soppressi con riferimento alle assunzioni dei lavoratori ivi indicati a decorrere dal 1º gennaio 2015.
Le disposizioni abrogate continuano ad applicarsi per le assunzioni effettuate fino al 31 dicembre 2014 e per la durata massima di 36 mesi (ultimo anno di applicazione: 2017).
I datori di lavoro operanti nelle aree non ricomprese nei territori del Mezzogiorno, le imprese artigiane e quelle del settore commerciale e turistico con meno di 15 dipendenti operanti sempre nelle predette aree che hanno assunto entro il 31 dicembre 2014 con contratto a tempo indeterminato lavoratori disoccupati da almeno 24 mesi o sospesi dal lavoro e beneficiari di trattamento straordinario di integrazione salariale sempre da almeno 24 mesi hanno diritto alla riduzione del 50% sui relativi premi per un periodo di 36 mesi.
Se le assunzioni sono state effettuate da imprese operanti nei territori del Mezzogiorno ovvero da imprese artigiane, i premi assicurativi relativi ai lavoratori assunti non sono dovuti per un periodo di 36 mesi.
Incentivi per assunzioni L. 92/2012, articolo 4, commi 8-11 (PAT) Over 50 disoccupati da oltre dodici mesi con contratto a tempo determinato, spetta la riduzione del 50% dei premi a carico del datore di lavoro, per la durata di 12 mesi. Se il contratto è trasformato a tempo indeterminato, la riduzione si prolunga fino al diciottesimo mese dalla data della assunzione. Qualora l’assunzione sia effettuata a tempo indeterminato, la riduzione spetta per 18 mesi dall’assunzione.
Le stesse riduzioni si applicano per l’assunzione di donne di qualsiasi età, prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 6 mesi, residenti in regioni ammissibili ai finanziamenti nell’ambito dei fondi strutturali dell’Unione europea e nelle aree annualmente individuate con decreto ministeriale, nonché ai datori di lavoro che assumono donne di qualsiasi età prive di un impiego regolarmente retribuito da almeno 24 mesi, ovunque residenti.

Sospensioni eventi sismici
L’articolo 48, comma 13, D.L. 189/2016, come modificato dalla legge di conversione 229/2016, dispone che nei Comuni di cui agli allegati 1 e 2, sono sospesi i termini relativi agli adempimenti e ai versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria in scadenza rispettivamente nel periodo dal 24 agosto 2016 al 30 settembre 2017 ovvero nel periodo dal 26 ottobre 2016 al 30 settembre 2017.
Per quanto riguarda gli adempimenti, la sospensione si applica al termine per la presentazione delle denunce annuali delle retribuzioni per l’autoliquidazione 2016/2017 in scadenza al 28 febbraio 2017 e a quello per la comunicazione motivata di riduzione delle retribuzioni presunte per l’anno 2017 fissato al 16 febbraio 2017. Per quanto riguarda i versamenti, ricade nel periodo di sospensione il premio di autoliquidazione 2016/2017 in scadenza al 16 febbraio 2017.
Lo studio rimane a disposizione per eventuali ulteriori chiarimenti.
Distinti saluti.

Studio C.D.L. associati di Sartor Alberto e Trivellato Patrizia